Da Hollywood al New Jersey: il film “5×7 – il paese in una scatola” di Michele Citoni

Da Hollywood al New Jersey: il film “5×7 – il paese in una scatola” di Michele Citoni
in concorso nel Los Angeles Italia Film Fashion and Art Festival e nel Golden Door International Film Festival

 

Da Hollywood al New Jersey: il film “5×7 – il paese in una scatola” di Michele Citoni
in concorso nel Los Angeles Italia Film Fashion and Art Festival e nel Golden Door International Film Festival

In streaming fino al 24 aprile il premiato documentario che porta in giro per il mondo il MAVI di Lacedonia e il fondo fotografico Frank Cancian custodito nel museo irpino

Nuovi concorsi internazionali per il documentario “5×7 – il paese in una scatola” d i Michele Citoni, che racconta la storia delle fotografie scattate nel 1957 a Lacedonia (Av) dal fotografo e antropologo Frank Cancian, da poco scomparso, e la nascita del MAVI-Museo Antropologico Visivo Irpino avvenuta sessant’anni dopo. Fino al 24 aprile il film sarà visibile su piattaforme streaming nei programmi del Los Angeles Italia Film Fashion and Art Festival e del Golden Door International Film Festival of Jersey City.

Appena uscito dal Kansas City FilmFest International, che si è chiuso on line il 18 aprile, “5×7” è in concorso fino al 24 aprile nel Los Angeles Italia Film Fashion and Art Festival, la manifestazione diretta dal giornalista e producer artistico Pascal Vicedomini che da 15 anni celebra il cinema italiano a Hollywood alla vigilia della cerimonia degli Oscar. Los Angeles Italia si svolge contemporaneamente nel TCL Chinese Theatre di Los Angeles, che si trova sulla famosa strada “Hollywood Walk of Fame”, e su diverse piattaforme web. Il film di Michele Citoni è visibile dal pubblico italiano e statunitense in streaming gratuito nella sezione “Docu is beautiful” del festival, sulla piattaforma Mymovies.it al seguente link: https://www.mymovies.it/ondemand/losangelesitalia/. Il festival Los Angeles Italia vede la partecipazione delle più note personalità del mondo cinematografico ed è sostenuto dal Ministero della Cultura, dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Negli stessi giorni, dal 22 al 24 aprile, il documentario del regista romano è in concorso nel Golden Door International Film Festival di Jersey City (New Jersey, USA) diretto dall’attore e produttore Bill Sorvino, la cui decima edizione (2020) avrebbe dovuto svolgersi come sempre nel Loew’s Jersey Theatre, storico “movie palace” inaugurato nel 1929, ma è stata rimandata e ha dovuto trasferirsi on line a causa dell’emergenza Covid-19. Il documentario “5×7” di Michele Citoni è uno dei due titoli che compongono la sezione “Bella Italia Block”, visibile al seguente link: https://goldendoorfilmfestival.sparqfest.live/en/_blocks/2021/bella-italia-block.html/.

Il documentario, il cui titolo completo è “5×7 – il paese in una scatola”, ricostruisce la prima visita a Lacedonia dagli Stati Uniti del giovane fotografo e futuro antropologo Frank Cancian e il suo ritorno nel 2017 nel piccolo comune dell’entroterra campano, dove ha donato le sue 1801 foto alla Pro Loco “Gino Chicone” ed ha tagliato il nastro del museo che oggi le custodisce. Si tratta di un episodio pressoché sconosciuto ma importante nella storia della fotografia etnografica e dell’antropologia visuale. Ma attraverso le bellissime immagini di un piccolo paese del sud italiano fotografate da un artista/studioso americano e riemerse dopo 60 anni come un tesoro nascosto, il film racconta come la memoria e le pratiche culturali possano contribuire a rafforzare l’identità di una piccola comunità. Tema, quest’ultimo, che allude ai problemi di tutti i territori interni italiani, che hanno del resto analogie con quelli d’Europa.

Il film, prodotto e realizzato dall’autore per il MAVI in coproduzione con la Pro loco “Gino Chicone”, l’associazione LaPilart e l’Amministrazione comunale di Lacedonia, è stato montato da Roberto Mencherini e si avvale delle musiche dei napoletani KuNa e del quartetto jazz del lacedoniese Pasquale Innarella.

 



Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi